« Indietro

È TEMPO DI VENDEMMIA! Food&Beverage: l’e-commerce decolla +35%

food_news

Ritardi, resistenze a livello culturale ma anche delle grandi opportunità in prospettiva: questi gli input che emergono dall’analisi dello stato dell’arte del commercio elettronico legato all’alimentare sul territorio italiano.
Un mercato che oggi costituisce il 4% sul totale vendite e-commerce ma che fa registrare un aumento del 35% rispetto al 2016, segno inequivocabile di come questo verticale sia di estremo interesse, soprattutto alla luce degli sforzi compiuti dai player della grande distribuzione negli ultimi anni.
La declinazione online del mercato Food&Grocery è un tema che sta particolarmente a cuore a noi di Drop, ed è con questo spirito di interesse, passione e curiosità che abbiamo partecipato in qualità di sponsor ufficiale ad un evento sul tema organizzato dall’osservatorio e-commerce del Politecnico di MIlano.

Il terreno è estremamente fertile ed oggi anche in Italia si inizia a parlare di Home Delivery (Amazon Fresh ha già mosso i primi passi), Click&Collect e Click&Drive. Non solo GDO: grazie a fenomeni come Just Eat, Deliveroo, UberEATS ed altri anche il mondo della ristorazione sta vedendo nascere delle nuove opportunità e concetti di fruizione più ampi. Nuove opportunità di business che si affiancheranno a trend già attivi come quello della vendita online di vino, caffè ed altre eccellenze gastronomiche.

DROP SVILUPPA, OTTIMIZZA, GESTISCE E-COMMERCE dal 1999 e crediamo che lo sviluppo dell’e-commerce nell’alimentare costituirà un punto saliente del dialogo di settore nei prossimi anni, ed un suo successo porterà benefici che ricadranno a pioggia su tutto il comparto e-commerce B2c del nostro Paese, incrementando la fiducia e la consapevolezza dell’acquirente online.

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter Drop!

Up Down