E-commerce
 

Le parole chiave dell’innovazione – Ciclo di 10 email da 1 minuto ciascuna

23 aprile 2009

Anticipiamo qui il testo della newsletter con la quale apriremo un ciclo di 10 email informative.

Web 2.0 – > social networking -> Enterprise 2.0 e le parole chiave dell’innovazione
Ciclo di 10 email da 1 minuto ciascuna

Spett.le Azienda,
in piena crisi si fa, direi giustamente, un gran parlare di “2.0”.
Web 2.0, Enterprise 2.0 … approcci, tecnologie, metodologie in una nube di informazioni galleggianti sulla portante dei social networks.
Informazioni che arrivano da blog, Facebook, Digg, Stumbleupon, siti commerciali, consulenti … in un brusio, un rumore di fondodi mille voci nel quale non è semplice andare a identificare la “sostanza” tra tanta suggestione.

Con questa email iniziamo una rassegna di brevissime newsletter ognuna delle quali Le presenterà una parola chiave significativa ed emblematica del 2.0.
Attraverso questo avrà l’opportunità di approfondire con ordine le varie tematiche.
10 email, 10 parole chiave altamente significative, per aiutarLa, a modo nostro, a distinguere la giusta voce nel grande coro.

Per iniziare, definizione di:

Enterprise 2.0 (da Wikipedia):

Il termine Enterprise 2.0 descrive un insieme di approcci organizzativi e tecnologici orientati all’abilitazione di nuovi modelli organizzativi basati sul coinvolgimento diffuso, la collaborazione emergente, la condivisione della conoscenza e lo sviluppo e valorizzazione di reti sociali interne ed esterne all’organizzazione.
Dal punto di vista organizzativo l’Enterprise 2.0 è volto a rispondere alle nuove caratteristiche ed esigenze delle persone ed a stimolare flessibilità, adattabilità ed innovazione.
Dal punto di vista tecnologico l’Enterprise 2.0 comprende l’applicazione di strumenti di social computing riconducibili al cosiddetto Web 2.0 – ovvero blog, wiki, RSS e folksonomie – e, in un’accezione allargata, l’adozione di nuovi approcci tecnologici ed infrastrutturali come SOA (Service-Oriented Architecture), BPM (Business Process Management), RIA (Rich Internet application) e di nuovi modelli di offerta come il Software-as-a-Service.

Considerazione nostra:

Niente paura, la definizione sopra presenta diversi termini tecnici, alla fine della rassegna saranno più chiari.
Nel frattempo La invitiamo a ragionare sul concetto del “2.0″ a nostro avviso più innovatore:

Agilità: “agile communication”

Come può un’azienda divenire AGILE, quindi pronta all’innovazione?
La risposta proviene dal basso: il concetto di gerarchia deve fondersi con quello di auto-organizzazione.
Anziché affidare controllo e decisioni esclusivamente ai managers, sarà proficuo coinvolgere ogni team aziendale abilitandolo ad “eseguire” autonomamente ed a promuovere iniziative ed idee che possano contribuire all’interesse dell’Azienda.
Attenzione: tutto ciò non deve essere tradotto come anarchia o confusione. Si tratta piuttosto di una alternativa “orizzontale” e snella che con i dovuti strumenti permette all’azienda di erogare più potenziale e più idee in un clima di collaborazione (groupware).

agile communication

La prova:

Domandatevi dove ha trovato la forza Barack Obama di diventare presidente USA.

I commenti sono chiusi.